Categorie
Senza categoria

Una lettera aperta a chi saccheggia

Contingente di Minneapolis dell’Internazionale Vitalista



Ieri Daunte Wright è stato assassinato da un poliziotto nel Brooklyn Center, poco fuori Minneapolis. Aveva vent’anni, con un figlio di un anno. Mentre ancora piangiamo la morte di George Floyd e siamo costretti ad affrontare questo trauma ogni giorno che continua il processo a Chauvin, ecco che la polizia uccide un altro Nero. In risposta, si sono formate folle sulla scena, sono partiti gli scontri, e il saccheggio si è diffuso per tutto il Brooklyn Center e attraverso Minneapolis. Scriviamo questa lettera per affermare le azioni coraggiose di coloro che si sono unit* a questa ribellione.

Ogni volta che qualcosa del genere accade, ascoltiamo lo stesso coro di criticoni – coloro che intendono biasimare le persone che si sono sollevate per la giustizia e hanno affrontato la polizia nonostante i rischi. Noi vogliamo ricordare a ciascun* che ha partecipato alla rivolta che state facendo la cosa giusta. Questi critici vogliono dire che avete deviato dal “messaggio”, ma il messaggio è sempre stato forte e chiaro. Coloro al potere, semplicemente, non stanno ascoltando.

Di fatto, il saccheggio è una delle sole risposte appropriate alla polizia razzista assassina. Il sistema capitalista è fondamentalmente basato sulla violenza contro i Neri, dalle sue origini nella Tratta schiavista transatlantica alle sparatorie della polizia di oggi. Allora, l’atto originario di saccheggio per gli schiavizzati è stato di sottrarre sé stessi alle piantagioni. Non c’è modo di riformare questo sistema. Non è guasto o corrotto – semplicemente non può funzionare altrimenti. Persino nel mezzo del maggiore procedimento giudiziario per un assassinio di polizia, la polizia continua ad uccidere. Non c’è da aspettarsi alcun avanzamento dal lavorare sul sistema. Noi celebriamo coloro che hanno intrapreso l’azione fuori dal sistema, anche tramite il saccheggio.

Non solo il saccheggio è un atto eticamente giusto, esso è una forma di protesta tatticamente superiore. I dipartimenti di polizia delle Città Gemelle (Minneapolis e Saint Paul, NdT) non sono mai stati meglio equipaggiati a gestire gli scontri e tuttavia stanotte sono stati totalmente spiazzati. Mentre in un singolo luogo gli sbirri possono agevolmente contenere una folla, gruppi mobili che agiscono spontaneamente sono molto più difficili da fermare. La polizia ha ripetutamente ammesso stanotte di non possedere le risorse adeguate a rispondere a tutti i saccheggi in corso.

A tutt* i/le saccheggiatori/trici e ad ognun* che combatte contro questo sistema razzista: vi ringraziamo per il vostro coragggio. Non ascoltate gli hater. Potete farcela.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...